Festa della Repubblica 2011 ad Aquileia

 

Ecco i prossimi appuntamenti in programma ad Aquileia in occasione della Festa della Repubblica, ricorrenza che forse più di altre può accomunare veramente tutti i cittadini italiani, di qualsiasi parte e orientamento politico, e che quest’anno si carica di un significato ulteriore nell’anniversario del 150° dell’unità nazionale:

 Mercoledì 1° giugno – alle ore 20.30 presso la Casa del popolo di Aquileia (Piazzale delle feste – Via Giovanni Minut).

Presentazione del libro “TANTO FREDDO, TANTA FAME, TANTA PAURA. La storia di Neri” curato da Paolo Ledda – che ha raccolto i ricordi e la testimonianza del partigiano di Ruda Erminio Masiero “Neri” - e pubblicato dal Centro di ricerca e documentazione “Leopoldo Gasparini” di Gradisca d’Isonzo.
Saranno presenti  l’autore Paolo Ledda, Erminio Masiero e il segretario del Centro “Gasparini” Dario Mattiussi.

 Il giorno 2 di giugno, nella mattinata, si procederà anche quest’anno a consegnare in municipio copia della Costituzione ai ragazzi di Aquileia da quest’anno maggiorenni.

 Sabato 4 giugno – alle ore 20.30 in Piazza Fratelli Cervi (in caso di mal tempo, in “Sala romana” – Piazza Capitolo).

In collaborazione con la Banda “San Paolino” sabato 4 giugno è prevista una serata musicale, con l’esecuzione di brani di epoca risorgimentale, di motivi della tradizione locale del periodo austro-ungarico e di canti partigiani e della Resistenza da parte della banda stessa, diretta dal maestro Flavio Sgubin, e del Coro giovanile “Tončka Čok” del Circolo culturale sloveno di Longera (Trieste).
Il tutto seguendo il filo conduttore del 150° dell’unità nazionale. Il titolo dato alla serata è infatti: “FESTA DELLA REPUBBLICA. Dal Risorgimento alla Resistenza, dall’Unità alla Repubblica”.
L’introduzione storica sarà curata da Giorgio Liuzzi.
Interverranno con delle letture alcuni allievi delle classi quinte della Scuola primaria “Alessandro Manzoni” di Aquileia.

Cogliamo l’occasione per far propria ed esprimere, riportandola di seguito, la posizione dell’A.N.P.I. rispetto alle vicine scadenze referendarie del 12 e 13 giugno, nell’auspicio venga raggiunto il quorum richiesto:

<< L’A.N.P.I. invita i suoi soci e tutti gli antifascisti e i democratici a partecipare al voto referendario del 12 e 13 giugno e a dare indicazioni coerenti col dettato costituzionale, coi principi di libertà, giustizia, uguaglianza. A favore quindi della tutela dei beni pubblici, contro tutti i provvedimenti che possono mettere a rischio la salute e la sicurezza dei cittadini, e contro quelli che contrastano con l’esigenza e la necessità di una giustizia uguale per tutti >>.

Tags: , , , , , , , , ,